Regolamento ENCI per il Campionato

REGOLE ENCI PER LA PROCLAMAZIONE DI UN CANE CON QUALIFICA DI CAMPIONE

Per eventuali dettagli, verificare le novità descritte sul sito ufficiale: www.enci.it

Per la richiesta dei titoli è necessario indicare (e quindi effettuare preventivamente) il Deposito del Campione Biologico in un Laboratorio Accreditato dall’ENCI.

Tutte le richieste di omologazione dei campionati sono da inviare presso gli uffici ENCI compilando debitamente il modulo specifico, scaricabile dal sito ufficiale.

Campione Internazionale di Bellezza (C.I.B.)

Razze NON sottoposte a prova di lavoro
Per ottenere il titolo di Campione Internazionale di Bellezza (C.I.B.), i cani devono soddisfare le condizioni seguenti:
a) Aver ottenuto, in 3 paesi diversi, con 3 giudici diversi, 4 CACIB (Certificati di Attitudine al Campionato Internazionale di Bellezza), qualsiasi sia il numero dei partecipanti.
b) Tra il primo e l’ultimo CACIB deve trascorrere un periodo minimo di un anno ed un giorno. Questo periodo è da interpretare come segue: per esempio, dal 1° gennaio 2011 al 1° gennaio 2012.
* Deposito Campione Biologico in un Laboratorio Accreditato dall’ENCI.
Per poter ambire ad un Titolo di Campione Internazionale della FCI un cane deve:
1) Far parte delle razze riconosciute dalla FCI a titolo definitivo conformemente alla Nomenclatura delle Razze della FCI
2) Essere iscritto in un libro origini (non nell’appendice al libro origini) riconosciuto dalla FCI,
3) Essere di origine pura. Un cane è considerato di origine pura se il suo pedigree comprende almeno 3 generazioni complete (14 cani) iscritte nel libro origini riconosciuto dalla FCI o nelle appendici al libro origini, ovvero nome del cane + iniziale del libro origini/dell’appendice al libro origini riconosciuto dalla FCI + numero di registrazione.
Campione Italiano di Bellezza

Razze NON sottoposte a prova di lavoro e rappresentate da associazione specializzata
Per ottenere il titolo di Campione Italiano di Bellezza, i cani devono soddisfare le condizioni seguenti:
6 CAC in classe libera o intermedia di cui almeno 2 acquisiti in esposizioni internazionali, 2 in raduno o mostra speciale ed 1 in esposizione nazionale.
I certificati dovranno essere rilasciati da almeno 5 differenti
esperti giudici.
Requisiti ulteriori:
Prova Lavoro: NHAT in alternativa CAE1
Patologia 1: HD: A,B.
Patologia 2: OCULOPATIE: CEA 0,1 o DNA esente
* Deposito Campione Biologico in un Laboratorio Accreditato dall’ENCI.
Campione RiproduttoreIl cane, qualora accoppiato con due soggetti diversi, deve aver prodotto:
– 3 soggetti Campioni Italiani di Bellezza, oppure
– 2 soggetti Campioni Italiani di Lavoro, oppure
– 6 soggetti diversi qualificati “eccellente” in esposizione o raduno, oppure
– 3 soggetti diversi qualificati “eccellente” in prove, oppure
– 4 soggetti diversi di cui 2 qualificati “eccellente” in esposizione o raduno e 2 qualificati “eccellente” in prove.
* Deposito Campione Biologico in un Laboratorio Accreditato dall’ENCI.
Riproduttore SelezionatoEtà minima per conseguire i requisiti: 18 mesi
Qualifica Morfologica Minima Maschio:
Eccellente in speciale o raduno
Qualifica Morfologica Minima Femmina:
Eccellente in speciale o raduno
Prova Lavoro: NHAT in alternativa CAE1
Patologia 1: HD: A,B.
Patologia 2: OCULOPATIE: CEA 0,1 o DNA esente
* Deposito Campione Biologico in un Laboratorio Accreditato dall’ENCI.
Giovane Campione Italiano di Bellezza
(requisiti di base per tutti i cani con pedigree)
Giovane Campione Italiano di Bellezza
Il titolo di Giovane Campione Italiano di Bellezza potrà essere rilasciato a quei soggetti che abbiano conseguito almeno 6 J CAC
* Deposito Campione Biologico in un Laboratorio Accreditato dall’ENCI.
Giovane Campione Internazionale di Bellezza (C.I.B.-J)
(requisiti di base per tutti i cani con pedigree)
Giovane Campione Internazionale di Bellezza (C.I.B.-J)
Per cani con pedigree appartenenti a razze riconosciute in via definitiva dalla FCI, secondo la Nomenclatura delle Razze FCI, iscritti in un Libro genealogico riconosciuto dalla FCI (ciò significa che le registrazioni in un’appendice ai Libri genealogici non sono valide) (in base al Regolamento per il Campionato Internazionale FCI, Introduzione)
· 3 attestati internazionali “giovani” (ovvero tre “1° eccellente” in classe giovani) conseguiti in esposizioni internazionali della FCI con rilascio di CACIB, a partire dal 1° agosto 2022:
· in 3 Paesi diversi;
· da 3 giudici diversi.
* Deposito Campione Biologico in un Laboratorio Accreditato dall’ENCI.
Campione Internazionale Veterano di Bellezza (C.I.B.-V)
(requisiti di base per tutti i cani con pedigree)
Caampione Internazionale Veterano di Bellezza (C.I.B.-V)
per cani con pedigree appartenenti a razze riconosciute in via definitiva dalla FCI, secondo la Nomenclatura delle Razze FCI, iscritti in un Libro genealogico riconosciuto dalla FCI (ciò significa che le registrazioni in un’appendice ai Libri genealogici non sono valide) (in base al Regolamento per il Campionato Internazionale FCI, Introduzione)
· 3 attestati internazionali “veterani” (ovvero tre “1° eccellente” in classe veterani) conseguiti in esposizioni internazionali della FCI con rilascio di CACIB, a partire dal 1° agosto 2022:
· in 3 Paesi diversi;
· da 3 giudici diversi.
* Deposito Campione Biologico in un Laboratorio Accreditato dall’ENCI.

Note utili:

Le riserve dei JCAC, CAC e dei CACIB sono valide ed utilizzabili solo nel caso in cui il cane che ha ottenuto il JCAC o CAC o CACIB sia già omologato come Campione in quel titolo.

Esempio: Esposizione Internazionale di Milano:

  • il Cane A, in classe campioni, ottiene il CACIB
  • il Cane B, in classe libera, ottiene la riserva (R-CACIB)

Nel caso in cui il Cane A sia già un Campione Internazionale proclamato, il Cane B può considerare valida la R-CACIB al pari di un CACIB.

Nel caso in cui il Cane A NON sia un Campione Internazionale proclamato, resta valida per il Cane A il CACIB e la riserva, ottenota dal Cane B, NON risulta valida.